I nostri autori:

Andrea Vesco

Sarah Vesco

Alessio Giuliano

Antonio Massara

arrivano con le forbici

arrivano con le forbici

“Arrivano!”

L’urlo si diffonde silenzioso, di foglia in foglia, tra i filari che digradano verso il torrente.

Il sole è appena sorto sopra le colline, alle spalle del filare. Il Sauvignon Blanc occhieggia in bianco e oro tra l’ombra e già il filare è scosso dalle mani veloci degli uomini. Loro ridono, si chiamano, salutano. Ma per il Blanc è il giorno della fine.

Arrivano!

Il Blanc è caldo. L’estate è torrida e anche a quell’ora del mattino, a 35 gradi, lo zucchero dentro gli acini freme. Il Blanc si è difeso. Ha la patina bianca su ogni acino, ma basta la carezza di un pollice ed ecco che l’oro appare. E’ elegante, spargolo, minuto eppure forte come le ali degli angeli. Ha appena imparato a difendersi dal caldo, si è appena riempito di quella poca acqua che gli stata concessa, è cresciuto fino a godere appieno della luce del sole e ora tutto è finito.

“Hanno le forbici!”

 

E non vengono certo a tagliare qualche ramo. Il Blanc lo sa bene. Conosce quelle forbici.

L’arbusto è silente, la fine gli è nota da anni. Gli uomini parlano, scherzano a volte. Sono veloci. Prendono il grappolo con una mano, l’altra con la forbice lo recide e poi via, nella cassetta nera.

Mesi a lottare, crescere, dorarsi per finire in una scatola di plastica.

E’ tutta qui la fine dell’uva dorata come le ali degli angeli?

La vita lo sa. Non finisce qui.

tutte le immagini di amvisual.net

1--oM3ATw9O4-zoYy1ThbJ4A.jpg
Palermo, via Marconi numero 9

Palermo, via Marconi numero 9

a sorpresa

a sorpresa