I nostri autori:

Andrea Vesco

Sarah Vesco

Alessio Giuliano

Antonio Massara

Hic Le Folie du vin

Hic Le Folie du vin

amvisual 23.11.2017 hic per rallo-11.jpg

Appuntamento preso. Ore 18, via Mazzini, 46.

Ci vediamo da Hic.

Una delle prime cose che chiedi a chi ti dà un appuntamento, insieme all’orario, è il nome del posto. Hic. E per completezza Le Folie du vin.

Un nome francese, che, prima delle 18, con una certa simpatia, mi riporta indietro nel tempo, facendomi andare a cercare nella valigia dei ricordi e nello scaffale dello studio un libro dal dorso rosso, un grande amico/nemico nel periodo liceale: I Fiori del Male. Nel libro, il vino ha un posto di tutto rispetto e ora che mi occupo proprio di questo provo un certo orgoglio ad avere ricordi enoici che si spingono così indietro nel tempo.

Charles Baudelaire considera il vino non solo come il liquido a cui fare appello per alienarsi dal mondo circostante e dalla noia ma anche come qualcosa di raffinato, buono ed eccelso. Sfogliando le pagine del libro sembrava che per una volta mi stessi davvero preparando come si deve ad un incontro.

Giuseppe d’Alessandro e Alessandro Migliore avranno forse amato/odiato anche loro Baudelaire? La prima cosa che salta agli occhi, entrando nella loro enoteca, al numero 46 di via Mazzini a Palermo, è una superba esposizione di Champagne. Ecco allora davanti ai miei occhi la loro passione per la Francia. Con un sorriso ripenso al libro dal dorso rosso mentre Giuseppe ci accoglie facendoci accomodare ad un tavolino, sotto un grande quadro dall’ennesimo francesismo: L’Essens du vin.

Il dialogo è da subito amichevole, confidenziale, davanti un bicchiere di bollicine non poteva essere altrimenti. Si scherza, si ride e si dice il vero: una degustazione è assolutamente personale, l’unico dato imperscrutabile è che per avere il vino – prodotto finito, all’uomo sono necessari dedizione, fatica e sudore. E questo concetto per la verità poco si discosta dall’ultima poesia, L’anima del vino, del libro da poco riaperto.

Sorrido ancora, ringrazio, e vado via.

il vino è fatto di troppe variabili importanti, come un appuntamento. Anche andandoci preparati si troverà sempre qualcosa di meraviglioso da scoprire.

amvisual 23.11.2017 hic per rallo-12.jpg
il terzo giorno della Creazione

il terzo giorno della Creazione

Enoteca Buonivini

Enoteca Buonivini