I nostri autori:

Andrea Vesco

Sarah Vesco

Alessio Giuliano

Antonio Massara

Una versione alternativa di Catarratto

Una versione alternativa di Catarratto

Siamo ad Alcamo, nel cuore della Sicilia centro-occidentale, laddove la cultura viticola e le pratiche agronomiche ad essa legate si tramandano da generazioni attraverso più di tre secoli. Qui, tra colline fertili e sabbiose, si allevano diversi vitigni; sebbene sul territorio il Nero D’Avola abbia una sua rappresentanza, sono i vitigni a bacca bianca ad essere i più diffusi, e tra questi il Catarratto ha la netta predominanza. 

Il Catarratto è la scommessa su cui Rallo ha investito e crede molto. Già due 2 vini della famiglia danno espressione a questo vitigno. Si tratta del Carta d’Oro e del Beleda: il primo è stato l’unico Alcamo D.O.P. ad aggiudicarsi la Gran Medaglia d’Oro del Vinitaly nella sua categoria (37 ediz.), il secondo, con appuntata al petto le medaglie dei Tre Bicchieri del Gambero Rosso sia per la vendemmia 2013 sia per quella 2015, sta dimostrando di poter aspirare, in virtù della sua grande longevità ed eleganza, ad un posto di primo piano nell’enologia non solo regionale ma nazionale.

Una buona parte dei nostri vigneti a Patti Piccolo è pertanto dedicata alla coltivazione del Catarratto: circa 14 ettari che costituiscono il nerbo della produzione aziendale. Cultivar di base per l’Alcamo bianco D.O.P., il Catarratto è rimasto per anni dietro le quinte dell’enologia italiana, avendo avuto per lungo tempo il solo compito di dare forza e carattere ai vini più deboli del nord Italia.

La sperimentazione che stiamo portando avanti, e quest’anno anche con la collaborazione di Aldo Viola sia in vigna che in cantina, ci conferma ulteriormente che questa varietà ha delle potenzialità inespresse e tutte da scoprire, qualità in grado di creare prodotti di particolare interesse oltre che calibrata freschezza e in grado di esprimere nel bicchiere le caratteristiche peculiari del vitigno, cosa che Rallo si prefigge di fare da sempre.

Ed è proprio da questa sperimentazione che nasce la nostra nuova scommessa, con la vendemmia 2017. Il Catarratto, nato dalla collaborazione con Viola, è il frutto delle idee di due viticoltori che riescono a mantenere sempre e comunque la propria individualità nel progetto, trovando spunti e obiettivi comuni e creando insieme una versione alternativa di Catarratto.

Figlio del territorio alcamese e di una scelta inequivocabilmente naturale: un vino di corpo e bevibilità dove versatilità e territorialità riescono a convivere in pieno equilibrio, un bianco che sembra lasciare presagire buone prospettive anche in termini evolutivi.

Si tratterà di una tiratura limitata di bottiglie.

il pane di sicilia: part one

il pane di sicilia: part one

Aldo Viola

Aldo Viola